No regionalizzazione scolastica, manifestazione Roma 25 giugno

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Manifestazione nazionale No regionalizzazione scolastica,  Piazza Montecitorio ore 14 25 giugno 2019 Roma organizzata dal Comitato spontaneo nazionale cittadino comparto scuola.

Aderiscono

Sindacati: UNICOBAS, COBAS, AND, ANIEF, GILDA degli insegnanti, ADIDA.

Associazioni comitati e gruppi fb: Accademia nazionale Docenti, Donne a scuola, Professione Insegnante, Civesscuola, Per la Scuola della Repubblica, Illuminitalia ed il  Comitato Nazionale contro MOBBING-BOSSING SCOLASTICO (2007) O.N.L.U.S.

Il nostro NO alla scuola regionalizzata, è fatto di proposte per migliorare la qualità della scuola ed invertire questa tendenza a trattare in modo approssimato e deleterio questa funzione primaria per il presente ed il futuro del nostro Paese:

  • più risorse per la scuola: raggiungere il 6% del PIL a partire dalla prossima finanziaria
  • messa in sicurezza degli edifici
  • riduzione degli alunni per classe
  • adeguamento degli stipendi alla media europea per il personale scolastico (dirigenti, docenti, non docenti)
  • assunzione in ruolo solo per concorso statale con obbligo di conoscenza lingua e cultura italiana,
  • privilegiare la formazione curriculare sulla progettazione,
  • scuola-lavoro, fuori dall’orario scolastico e solo con retribuzione al discente
  • controllo della qualità del servizio solo attraverso l’ispettorato ministeriale statale
  • estensione dell’obbligo scolastico da 16 a 18 anni,
  • incremento dei nidi e scuole materne gratuiti,
  • stabilità pluriennale nell’organizzazione formativa e discipline di esami,
  • mantenimento del valore legale del titolo di studio,
  • formazione dei docenti di qualità solo presso le università statali, con programmi standard certificati e con esame di abilitazione professionale
  • ultimo ma non meno importante, riportare le competenze della formazione professionale, allo stato.

Invitiamo tutti, cittadini e parlamentari, indipendentemente dalle loro appartenenze politiche a mobilitarsi per difendere e migliorare la Scuola della Repubblica, per un eguale servizio e diritto in tutto il Paese.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione