No-pettine, resoconto dell’incontro al Miur

di
ipsef

comunicato "Movimento No-pettine" – Ieri, in rappresentanza del una delegazione è stata ricevuta da alti dirigenti del MIUR tra cui il dott.re Luciano Chiappetta. Gli incontri sono stati lunghi, faticosi ma assai fruttuosi e positivi.

comunicato "Movimento No-pettine" – Ieri, in rappresentanza del una delegazione è stata ricevuta da alti dirigenti del MIUR tra cui il dott.re Luciano Chiappetta. Gli incontri sono stati lunghi, faticosi ma assai fruttuosi e positivi.

Non solo ci sono state spiegate tutte le perplessità, le difficoltà, i dubbi e gli inghippi legislativi che in questo momento stanno dando vita ad un rincorrersi di voci che non hanno alcun fondamento per quanto riguarda la riapertura o meno delle Graduatorie ad Esaurimento, ma abbiamo trovato disponibilità ed appoggio alle nostre proposte.

In questo momento ci preme comunicare a tutti i precari che giorno per giorno stanno vivendo nell’angoscia che nulla è stato deciso per la riapertura e l’aggiornamento delle Graduatorie e che anzi il Ministero sta studiando ben tre soluzioni perché queste restino una volta per tutti ad Esaurimento come noi stiamo chiedendo ed interpretato. Interpretazione avvallata da tutti i principali esperti del settore.

Ora tre sono le proposte sulle quale il MIUR si sta muovendo:

  1. 1Riproporre l’emendamento Pittoni stralciato dal Milleproroghe togliendo il secondo articolo sulle graduatorie d’istituto (strada assai poco perseguibile e di cui tutti si rendono conto);
  2. Elaborazione di una iniziativa legislativa che definisca una volta per tutte il termine ESAURIMENTO la cui definizione troppo vaga da parte della legge 296/2006 pare sia l’origine di tutti i mali;
  3. La nostra proposta del congelamento delle Graduatorie giustificato da allarme sociale.

Le ultime due che sono le più adatte, specifiche ed inattaccabili sono proposte che possono essere integrate una all’altra come sostegno reciproco.

Il MIUR si è reso conto che ora un Movimento NO PETTINE sta crescendo e stanno arrivando giornalmente centinaia di mail e telegrammi contrari alla riapertura a pettine.

Ora è necessario continuare a fare pressione sul Ministero con ogni mezzo come stiamo facendo perché dobbiamo pesare sempre di più e preparatevi a breve a scendere in piazza.

Il Presidente della Repubblica si è reso disponibile il 19 marzo dato che ieri la sua agenda è stata variata.

Versione stampabile
anief
soloformazione