No Natale a scuola, Meloni (FdI): allora si lavori anche il 25 dicembre

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, è intervenuta sul tema delle recite di Natale a scuola e le relative tematiche religiose, commentando quanto successo nei giorni scorsi in una scuola veneta. 

I fatti

Un’alunna di una scuola primaria, come riferito, si è ribellata alle maestre, che le chiedevano di togliere il nome di Gesù dalla canzoncina di Natale per non offendere la sensibilità dei compagni di banco non cattolici. La bambina ha raccolto le firme dei compagni ed ha ottenuto alla fine che nella recita natalizia il brano venga cantato nella versione originale.

Critiche della Meloni

La Meloni ha criticato la maestra, definendola “ideologica” ed ha affermato che a scuola il Natale va festeggiato.

Se le maestre ritengono che Gesù e il Natale siano offensivi e non debbano stare a scuola, è bene che le stesse lavorino durante le vacanze natalizie, compresi il 24 e il 25.

Il video

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione