No alla recita natalizia in una scuola di Terni

di redazione
ipsef

item-thumbnail

In un istituto di Terni, la dirigente scolastica avrebbe vietato un’iniziativa legata alla messa in scena di quadri viventi con protagonisti i bambini sulla nascita di Gesù. A denunciarlo è l’assessore comunale alla Scuola, Valeria Alessandrini, della Lega.

“Mi auguro – sottolinea Alessandrini in una nota – che ci sia un ripensamento in considerazione del rispetto di quei valori cristiani che fanno parte della nostra storia e del nostro patrimonio culturale. Rispettare chi professa altre religioni non significa dover rinunciare per forza a riconoscere le nostre radici, anzi”.

Secondo l’assessore “solo rispettando quello che siamo stati e, quindi, quello che siamo, riusciremo a far capire agli altri che ognuno è libero di professare la propria fede, ma è anche tenuto a rispettare la storia e la cultura del paese dove vive”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione