No ai pas per docenti “ingabbiati”; meglio attività formative interne. Lettera

Stampa
ex

Inviato da Alice Tipini – Egregia viceministra Ascani ,nel porgerLe i miei più sinceri auguri per il suo incarico come viceministro, Le chiedo di lavorare per l’attivazione dei corsi formativi per i docenti di ruolo laureati di ogni ordine e grado,GLI INGABBIATI, al fine di consentirci un avanzamento di carriera.

Il pas attivatelo per i precari a cui spetta un altro canale per conseguire l’abilitazione ma per noi rivedete le attività formative interne previste dall’articolo 4 comma 3 del decreto 59/2017 poi cancellato.

Noi siamo già di ruolo,vincitori di uno o più concorsi e con anni di esperienza alle spalle .Io sono plurilaureata e plurispecializzata ma sono ingabbiata alla primaria.

Ho necessità di progredire con la mia carriera..Sarà anche un modo per liberare tantissimi posti a partire dalla scuola dell’infanzia .Leggevo che in Veneto le scuole sono chiuse per carrnza di maestre…..al Sud le colleghe non lavorano perché le gae sono col.e di candidati…..Ci dia voce.

Grazie e buon lavoro.

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico