No agli smartphone ai figli prima dei 12 anni: cresce la rete dei genitori “phone free”

WhatsApp
Telegram

Basta figli dinanzi allo schermo dei cellulari. Sì all’uso consapevole della tecnologia. Cresce il numero di genitori che decidono di attuare una strategia nei confronti dell’utilizzo dello smartphone per i più piccoli.

Così come segnala La Repubblica nasce la rete “Aspettiamo lo smartphone” che, ad oggi, ha coinvolto 200 famiglie, ma altre si stanno decidendo ad adottare la stessa misura.

I casi di Pietro e Irene

Pietro, 11 anni, ad esempio, ha ottenuto un Nokia 5110 con cui può solo chiamare, inviare sms: “Quasi tutti i miei compagni hanno lo smartphone, tra un po’ vorrei averlo anche io, ma adesso va bene così. Nel tempo libero gioco a calcio”.

Secondo la società italiana delle cure pediatriche, è cresciuto, negli ultimi anni, l’utilizzo dello smartphone per i più piccoli: il 14% lo utilizza addirittura nella fascia 1-5, nella fascia 6-10 anni saliamo al 58,4%.

C’è il caso di Irene, 13 anni; lo smartphone ce l’ha, ma non ha i social. Da 2 mesi, però, può usare Whatsapp: “In quinta e in prima media ero l’unica della classe a non averlo. Non lo vivevo bene, preferivo non usare la chat di classe per non entrare con il numero di mia madre. Molti ragazzi usano i social per creare un’immagine diversa di sé, non mi interessa”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur