No agli “abiti inappropriati” per studenti e docenti. Il preside: “La circolare non è sessista né moralista”

WhatsApp
Telegram

No agli “abiti non appropriati” nell’istituto comprensivo ‘W. A. Mozart’ di Roma. Il dirigente scolastico, Giovanni Cogliandro, ha emesso una circolare invitando studenti, insegnanti e personale non docente a evitare indumenti come pantaloncini troppo corti, canottiere e magliette corte, così come capi di abbigliamento eccessivi e inopportuni.

L’obiettivo è garantire un abbigliamento “adeguato” che rispetti la sensibilità di tutti i membri della comunità scolastica, promuovendo un contesto di crescita inclusiva, interculturale e di apprendimento sereno.

Cogliandro sottolinea che la circolare non è sessista né moralista, ma piuttosto mira a evitare che gli abiti possano arrecare fastidio ad altre persone. L’obiettivo principale è educare gli studenti all’armonia e alla cittadinanza, trasmettendo l’importanza dell’educazione alla bellezza. Secondo il preside, non è mostrandosi in modo eccessivo che si acquisisce fiducia in sé stessi.

La responsabilità di far rispettare queste indicazioni ricade su insegnanti e personale non docente, i quali dovranno richiamare gli studenti e i colleghi al rispetto delle norme e segnalare eventuali comportamenti inappropriati che arrecano turbamento.

L’obiettivo di questa circolare non è limitare l’espressione individuale, ma piuttosto promuovere un ambiente scolastico armonioso, inclusivo e rispettoso. Si tratta di un richiamo al buon senso e alla consapevolezza delle diverse sensibilità presenti all’interno della comunità scolastica.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti: pubblicati i bandi dei 30 e 60 cfu, scadenza 5 giugno, affidati ad EUROSOFIA E.C.P. Pegaso