No a PAS sostegno per chi non ha superato test d’accesso. Lettera

Stampa
ex

Inviato da Laura Pirrotti – Buongiorno, sono in mezzo alla pratica concorsuale per il TFA sostegno. Un TFA altamente competitivo e difficile, con numeri elevatissimi.

I docenti con 3 anni di servizio vi potevano partecipare senza i 24cfu e lo hanno fatto.  Molti di loro, con diversi punteggi di servizio (anche fino a 5) sono caduti comunque, chi alla preselettiva, chi allo scritto.

Gli anni di pratica non garantiscono una consapevolezza e una capacità; comunque sia ci sono delle prove e bisogna superarle, questo è il percorso.

Perché proporre un PAS speciale dopo che si è fallita una competizione?
Qual è il senso?

Alcuni docenti con 3 anni di servizio che invece stanno superando le varie prove TFA si chiedono se continuare o se non attendere a questo punto un PAS più facile e economico. Ovviamente se lo chiedono.

Un percorso per il sostegno a scuole c’è, è assolutamente ingiusto proporre vie più facili, soprattutto dopo che si è fallita la via che già esiste!

Non ha nessun senso, una delusione per chi vuole insegnare vedere questi continui iter facilitanti. Ma quello sul sostegno con un TFA attivo a cui questi stessi docenti hanno potuto partecipare è veramente paradossale.
No ai PAS sul sostegno!

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!