No a nuova riforma della scuola, sì ad investimenti. Lettera

Stampa
ex

Inviato da Mario Bocola – No ad una nuova riforma della scuola e sì agli investimenti nella scuola.

Non serve una nuova riforma del nostro sistema d’istruzione, piuttosto è necessaria una diversa struttura della scuola italiana, in cui si dia più peso alle conoscenze (sempre più volatili), anche in virtù del fatto che esistono profonde diversità di risultati in termini di apprendimenti tra il Nord e il Sud.

Quindi il PD non pensasse proprio di mettere mano ad una nuova riforma per cercare di aggiustare e rappezzare la 107, ma piuttosto pensasse a trovare le risorse necessarie per investire seriamente sulla scuola andando a rinforzare gli stipendi dei docenti e valorizzare il loro lavoro e la loro professionalità.

L’accordo tra M5S e PD deve solo basarsi su un rilancio programmatico della scuola e non su una nuova riforma che ora sarebbe dannosa e deleteria per il Paese soprattutto in questa congiuntura economica e politica.

La scuola, dunque, ha bisogno solo di cospicui investimenti e di ritrovare un clima sereno di rispetto e di attenzione verso gli insegnanti.

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!