No a bonus merito in busta paga, arriva il primo stop da parte di un membro della maggioranza

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Sulla questione Bonus Merito in busta paga interviene Gabriele Toccafondi da poco passato tra le fila di Renzi.

Gabriele Toccafondi ha, infatti, affermato: “Cancellare merito e valutazione degli insegnanti è un errore. Premiare il merito a scuola non solo è giusto, ma anche necessario se vogliamo far fare alla nostra istituzione un salto di qualità e quindi aiutare i nostri ragazzi ad avere una formazione al passo con i tempi. Ma si deve fare con proposte serie e realizzabili non con uscite estemporanee come la tassa delle bibite gassate che forse è suggestiva ma assai complicata da mettere in atto”.

Non dobbiamo mai dimenticare – ha specificato Toccafondi – che la scuola è fatta per i ragazzi e le nuove risorse che saranno destinate alla scuola dovranno migliorare la qualità dell’istruzione, la formazione e la selezione degli insegnanti, gli strumenti e le strutture, l’innovazione della didattica. Tutto deve migliorare la qualità della scuola perché così aiutiamo i ragazzi”.

È facile dire: più soldi per tutti, ma non è semplice trovare le risorse necessarie. E certo non serviranno proposte non studiate a fondo e utili più a cercarsi un titolo sui media che non a trovare soluzioni strutturali”.

Converrebbe

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione