Niente scuola perché non si dà il sostegno agli studenti maggiorenni

di Giulia Boffa
ipsef

Red – Jessica, una ragazza invalida al 100%, che ha presentato domanda di preiscrizione alla prima classe del liceo ”Seneca” di Bacoli (Napoli), si è vista bloccare l’ammissione alle superiori dall’Ufficio Scolastico regionale in quanto, in base a una circolare, non e’ possibile concedere assistenza ai disabili maggiorenni.

 La famiglia di Jessica e i dirigenti del Liceo non si sono arresi e si stanno battendo per risolvere la questione anche se finora gli sforzi sono risultati vani.

Red – Jessica, una ragazza invalida al 100%, che ha presentato domanda di preiscrizione alla prima classe del liceo ”Seneca” di Bacoli (Napoli), si è vista bloccare l’ammissione alle superiori dall’Ufficio Scolastico regionale in quanto, in base a una circolare, non e’ possibile concedere assistenza ai disabili maggiorenni.

 La famiglia di Jessica e i dirigenti del Liceo non si sono arresi e si stanno battendo per risolvere la questione anche se finora gli sforzi sono risultati vani.

Ci sta provando anche il deputato Pdl Giovanna Petrenga, insieme al coordinatore regionale Francesco Nitto Palma, che chiede un intervento urgente del direttore scolastico regionale per esaminare il caso, che si presenta come una lesione al diritto allo studio, "in spregio ai diritti garantiti dalla Costituzione. Chiediamo una risposta tempestiva al Direttore scolastico regionale", dicono Petrenga e Nitto Palma.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione