Niente scuola per le ragazze, le studentesse restano fuori. Diritti negati in Afghanistan

WhatsApp
Telegram

Mercoledì 24 marzo sarebbe dovuto essere il loro primo giorno di scuola e invece le ragazze afghane delle scuole secondarie non hanno potuto entrare in classe per seguire le lezioni, nonostante le autorità abbiano dichiarato ufficialmente che il diritto all’istruzione sarebbe stato garantito anche a loro, oltre che ai maschi.

Era stato il ministero dell’Educazione ad annunciare il diritto ad andare a scuola per tutti, indipendentemente dal sesso, ma non è stato così. Fonti ufficiali riferiscono che le ragazze non sono state ammesse alle lezioni per gli abiti che portavano.

“Indossavamo lo hijab. Non sappiamo di quale tipo di abbigliamento stiano parlando”, dice Malalai, una delle studentesse chiuse fuori.  ToloNews ha contattato diverse ragazze di Kabul che non hanno potuto seguire le lezioni. Malika racconta: “Dicono che l’Afghanistan sia un Paese islamico, dicono che siamo l’Emirato islamico. Quindi devono rispettare le regole dell’Islam, secondo le quali sia gli uomini sia le donne hanno il diritto di studiare”. 

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?