Niente schiamazzi nel cortile delle scuole se si disturbano i residenti

di Giulia Boffa
ipsef

GB – La Cassazione ha stabilito che non si può giocare e fare baccano nel cortile della scuola, se questo disturba i residenti.

GB – La Cassazione ha stabilito che non si può giocare e fare baccano nel cortile della scuola, se questo disturba i residenti.

E’ stato infatti bocciato il ricorso del comune di Trezzano sul Naviglio al quale i giudici della Corte d’appello di Milano avevano ordinato, unitamente al ministero dell’Istruzione, di limitare ad un’ora e mezza al giorno, escluse le ore della prima mattina, l’accesso al gioco e la presenza dei bambini nell’intera area esterna in seguito alle lamentele di Carlo T., residente in una villetta dove si trova il polo scolastico costituito da una scuola elementare e da un asilo con 150 bambini.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare