Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Niente ritiro pensione per chi non ha green pass: le nuove regole del Dpcm

WhatsApp
Telegram

A partire dal 1 febbraio sarà necessario il green pass anche per andare a ritirare la pensione alle Poste.

Il decreto firmato da Mario Draghi pone ancora più vincoli per chi non è in possesso di green pass. Ed ora mette a rischio anche il ritiro della pensione allo sportello di Poste Italiane. Dal 1 febbraio non si potrà accedere, senza il green pass, in nessun luogo con l’eccezione dei negozi che vendono prodotti alimentari e sanitari. Per tutto il resto servirà il green pass, anche per comprare libri, sigarette e per recarsi all’ufficio postale.

Questo significa che tutti coloro che ritirano la pensione allo sportello di Poste Italiane non potranno più farlo senza esibire il certificato verde visto che la riscossione di pensioni presso Poste Italiane, a quanto pare, non è rientrata tra le esigenze principali e primarie. Con buona pace di chi con la pensione ci vive, mese dopo mese.

Per ritirare la pensione, quindi, l’anziano dovrà procedere ad avere il green pass, anche ottenuto con un tampone molecolare, antigenico, con la vaccinazione o con la guarigione dal COVID.

In alternativa il pensionato potrà procedere a delegare un familiare per il ritiro della pensione allo sportello o procedere a dotarsi, entro la fine del mese, di una Carta PostePay Evolution su cui far accreditare, fin da subito, la propria pensione.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur