Niente Berlino, stop alle gite: la “punizione” dei presidi verso gli studenti che occupano le scuole

WhatsApp
Telegram

Stop alle gite e ai viaggi d’istruzione. Pugno di ferro dei dirigenti scolastici nei confronti degli studenti che hanno preso parte all’occupazione delle scuole. 

Nel dettaglio, in un liceo di Roma, ad esempio, come riporta anche La Repubblica, la destinazione scelta era la capitale tedesca – Berlino – ma a seguito dell’occupazione dello scorso 21 novembre, la preside ha cancellato tutto quello che era in programma.

I docenti, poi, hanno avuto l’onere di comunicare la triste notizia agli studenti. Successivamente è arrivata anche la risposta del Comitato dei genitori del liceo che ha lanciato una petizione su Change.org affinché i viaggi vengano ripristinati.

Genitori non l’hanno presa bene: “Il viaggio di istruzione costituisce una parte fondamentale dell’offerta formativa e rappresenta un momento rilevante di apprendimento, al di fuori dell’aula scolastica, nonché un metodo adeguato per integrare, amplificare e ampliare le conoscenze”. Senza contare altri elementi importanti che fanno parte delle attività extrascolastiche, come la socializzazione, lo stare insieme e la condivisione di momenti tra ragazzi.

WhatsApp
Telegram

Diventa docente di sostegno, bando a breve: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro