Niente green pass per le scuole paritarie. Fratelli d’Italia: “Ancora una discriminazione da parte del Ministero”

Stampa

“In questo turbolento avvio del  nuovo anno scolastico, contraddistinto dai soliti messaggi confusi e contraddittori relativi alla verificazione della certificazione verde Covid del personale scolastico che stenta a partire, sta emergendo un altro problema e cioè il fatto che le scuole paritarie sarebbero escluse dal sistema di verifica”.

L’allarme viene lanciato dai deputati di Fratelli d’ItaliaPaola Frassinetti, vicepresidente della Commissione Cultura e responsabile istruzione FdI, ed Ella Bucalo, responsabile scuola FdI.

Le deputate continuano: “Questo lo si evince dal testo della circolare che cita testualmente “…per l’adozione delle procedura tratteggiata destinata al personale delle istituzioni scolastiche statali“.

Dunque, per Fratelli d’Italia, “ancora una volta da parte del Ministero dell’Istruzione si riscontra una grave discriminazione verso le scuole paritarie. Pertanto, anche se non crediamo che queste iniziative decise dal Ministro in ordine alla gestione del green pass possano essere efficaci, riteniamo ugualmente ingiusto che si ignori ancora una  volta che le scuole paritarie facciano parte a tutti gli effetti del nostro sistema di scuola pubblica”.

Green pass 1 settembre, da oggi scatta obbligo per scuola, treni e aerei: a chi spetta, come ottenerlo, quanto dura, le sanzioni

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione