Niente docente di sostegno? Stato risarcisce 7 milioni di euro, ma le cose potrebbero cambiare

Di
WhatsApp
Telegram

Ieri vi abbiamo dato notizia della sentenza del CGA siciliano che ha bocciato una richiesta di risarcimento danni per la mancata assegnazione di tutte le ore di sostegno.

Ieri vi abbiamo dato notizia della sentenza del CGA siciliano che ha bocciato una richiesta di risarcimento danni per la mancata assegnazione di tutte le ore di sostegno.

Ma no è che la punta dell'iceberg. Infatti, il Tar di Palermo dal 2012 ad oggi ha esaminato ben 1500 ricorsi presentati per la decurtazione delle ore di sostegno assegnate agli studenti siciliani.

Un contenzioso di notevoli proporzioni che ha portato ad un risarcimento complessivo che si aggira intorno ai 7 milioni.

Seguici anche su FaceBook. Lo fanno già in 161 mila

Adesso, però, le cose potrebbero cambiare. Infatti, a metà novembre, una sentenza delle Sezioni unite civili della corte di Cassazione ha stabilito che la giurisdizione in materia di contenzioso sul sostegno scolastico passa dal tribunale amministrativo regionale al tribunale civile. Non solo, sulla testa degli studenti alla ricerca di un'equa assegnazione delle ore di sostegno pesa anche il pronunciamento del CGA che ha ritenuto legittimo decurtare le ore e ha negato un risarcimento danni alla famiglia davanti ad una causa di forza maggiore come il risparmio delle finanze pubbliche a seguito della crisi economica.

No al sostegno se c'è crisi finanziaria e niente risarcimento

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, ecco il bando. Corso di preparazione: proroga prezzo scontato 120 euro al 31 maggio