Niente compiti per casa a Natale. Invitare studenti e genitori a visitare musei e mostre. La proposta di Rusconi (ANP)

WhatsApp
Telegram

All’annoso tema dei compiti per le vacanze natalizie ci sarebbe una soluzione: consigliare agli studenti e alle loro famiglie di andare a visitare mostre e musei in quei giorni lontano dai banchi.

Si tratta della proposta avanzata da Mario Rusconi, numero uno di ANP Roma, si legge su Il Messaggero. A quanto pare, però, non sarebbe il solo a pensarla così: “Solitamente si presentano gli insegnanti come quelli che sono orientati a caricare di compiti i propri studenti nel periodo delle vacanze – dice il professor Carlo Scognamiglio del Liceo Scientifico Cavour di via delle Carine a Roma – non è così, nell’ultimo periodo tutti i docenti si sono orientati a far svolgere ai propri ragazzi delle attività che abbiamo degli elementi creativi, per esempio ai miei studenti ho chiesto di fare delle interviste storiche ai loro nonni sui costumi e la musica degli anni ’60, queste attività hanno un significato ben preciso non come può essere un semplice esercizio sterile senza alcun significato“.

Quindi esercizi sì, ma con consapevolezza di quello che si sta facendo: “Il concetto è che non bisogna esagerare – conclude il professore del Cavour – ci vuole sempre un pò di buon senso, questo natalizio è un lungo periodo di riposo per gli studenti ma che non deve significare un’interruzione dell’impegno intellettuale, certamente non deve esserci un sovraccarico come diceva il professor Rusconi ma l’impegno deve essere spostato su altre attività educative complementari”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur