“Niente 4 in pagella, i voti bassi non hanno valore educativo”. La proposta dell’Alto Adige fa discutere

WhatsApp
Telegram

Farà sicuramente discutere la proposta dell’Alto Adige di eliminare i voti bassi a scuola perché non sono educativi. 

La proposta che accende il dibattito arriva da Philipp Achammer, assessore provinciale alla scuola in lingua tedesca. “Non hanno alcun valore educativo e pedagogico”, ha spiegato, incontrando però le reazioni perplesse anche dei colleghi.

Abolire i voti più bassi però non è una proposta che piace particolarmente.

“Sarebbe solo un cambio normativo – spiega al Corriere dell’Alto Adige Laura Cocciardi, dirigente del liceo delle scienze umane Pascoli -, di fatto si fa già così. Ci sono questioni più importanti da risolvere”.

Il via libera, segnalano diversi organi d’informazione, dovrebbe arrivare dal Ministero dell’Istruzione e del Merito che però non sembra convinto dall’idea. Solo in un secondo momento si potrebbe modificare la legge provinciale del 2000 e la delibera di giunta del 2011.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur