Nessuno si preoccupa dei docenti abilitati, dei vincitori e idonei del concorso. Lettera

WhatsApp
Telegram

Gentile redazione di Orizzonte Scuola. Vorrei richiamare l’attenzione di tutto il mondo della scuola e anche oltre, sul vergognoso modo di trattare gli abilitati di  seconda fascia, i vincitori e gli idonei del concorso, in quanto quasi nessuno degli emendamenti che erano stati presentati e che aveva  per oggetto il futuro professionale di tali categorie di insegnanti, è stato approvato nel votare la legge di bilancio.

Quel che è peggio è che nessuno ne parla, nessuno mette in luce il comportamento di Renzi, Giannini e politica  i quali non hanno ancora dato risposte a quanti già abilitati  (in molti casi tra questi ci sono anche molti che hanno superato il concorso).

Nessuno parla del fatto, vergognoso, che a fronte di migliaia di bocciati al concorso a cattedra 2016, sia stato, di contro, bocciato l’emendamento che prevedeva l’innalzamento del tetto degli idonei sopra il 10%.

Nessuno si preoccupa della fase transitoria per collocare quanti, già abilitati e magari anche idonei del concorso, non sono inseriti in GAE, per una che sembra una presa di posizione del  Ministro& C..

NEI FATTI, POI I POSTI VACANTI VENGONO COPERTI DA SUPPLENTI e spesso anche da più supplenti, se il primo chiede maternità o congedo parentale, con un dispendio economico magari anche più alto rispetto alla spesa richiesta per immettere in ruolo quanti hanno creduto nella formazione offerta dalla Stato italiano, abilitandosi con i TFA e i PAS, spendendo soldi, tempo denaro, sacrificando famiglia e rinunciando a tutto, per sentirsi ancora rispondere un NO.

Ecco appunto: un NO è quello che risponderà il mondo della Scuola il 4 Dicembre al Referendum .

Cordiali saluti. R.Parrilla

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur