Neoimmessi in ruolo con un pensiero già al trasferimento, ma la domanda potrebbe essere “alla cieca”, senza ambiti territoriali definiti

WhatsApp
Telegram

Oggi campanella d'inizio delle lezioni per molte regioni d'Italia. Nuovi prof in cattedra, nominati nelle fasi 0, A e B del piano straordinario di immissioni in ruolo, cui si aggiungeranno gli insegnanti che saranno nominati in fase C.

Oggi campanella d'inizio delle lezioni per molte regioni d'Italia. Nuovi prof in cattedra, nominati nelle fasi 0, A e B del piano straordinario di immissioni in ruolo, cui si aggiungeranno gli insegnanti che saranno nominati in fase C.

Il 2015/16 sarà un anno di transizione, per tutti i neoimmessi la sede assegnata (come sempre) è solo provvisoria, ma mentre gli insegnanti delle fasi 0 e A sanno che potranno richiedere la sede definitiva solo nella provincia di immissione, per i neoimmessi in ruolo del piano straordinario la faccenda è più complessa.

A renderla ancora più ingarbugliata il fatto che la procedura di mobilità quest'anno sarà definita straordinaria e suddivisa in due fasi.

Ne abbiamo parlato in maniera diffusa nei nostri articoli

Mobilità. Domanda di trasferimento nel 2016/17: cosa cambierà con la Buona Scuola

Mobilità straordinaria: le due fasi per docenti immobilizzati e neoassunti 2015

nella nostra sezione Mobilità dedicata nella rubrica di consulenza www.chiediloalalla.orizzontescuola.it e nella sezione Mobilità del nostro forum

Le domande di trasferimento di solito vengono fatte produrre ai docenti nel periodo marzo – inizi di aprile, per consentire agli Uffici di lavorare con la giusta serenità e avere i risultati pronti per metà giugno – metà luglio, a seconda gli ordini di scuola. Certo la timeline di quest'anno ci ha fatto capire che quando si vuole i docenti possono anche essere in cattedra il 1° settembre, ma questo è un altro discorso ….

Tornando alla mobilità, da una parte ci sono le domande, dall'altra la legge che indica il 30 giugno 2016 come termine ultimo per definire gli ambiti territoriali che, è vero, sappiamo saranno inferiori alla provincia e costituiti sulla base di determinati indicatori ben precisi.

Resta il dubbio per una scelta che potrebbe essere "alla cieca", per poi essere chiarita durante l'estate, un'altra estate appassionata per i docenti alla ricerca di una provincia (non parliamo più di sede) definitiva di lavoro.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiunte nuove simulazioni di prova orale da scaricare. Simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO