Neoimmessi in ruolo 2015: prima provincia definitiva e poi passaggio di ruolo/classe di concorso

WhatsApp
Telegram

Le regole precise sulla mobilità 2016/17 dovranno essere chiarite nel nuovo CCNI, per ora una delle poche cose certe, come previsto nel comma 73 della Legge 107, è che per il 2016/17 la mobilità territoriale e professionale del personale docente avverrà tra gli ambiti territoriali. 

Le regole precise sulla mobilità 2016/17 dovranno essere chiarite nel nuovo CCNI, per ora una delle poche cose certe, come previsto nel comma 73 della Legge 107, è che per il 2016/17 la mobilità territoriale e professionale del personale docente avverrà tra gli ambiti territoriali. 

L’unica eccezione a questa disposizione  riguarda sicuramente i docenti assunti nella fase 0 e A, per i quali continueranno ad applicarsi le vecchie regole per l’assegnazione della sede definitiva, come chiarisce lo stesso comma 73 : “Al personale docente assunto nell’anno scolastico 2015/2016 mediante le procedure di cui all’articolo 399 del testo unico di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, continuano ad applicarsi le disposizioni del medesimo decreto legislativo in merito all’attribuzione della sede durante l’anno di prova e alla successiva destinazione alla sede definitiva.”

Mentre per i docenti assunti nelle fasi B e C è valida la nuova regola sulla mobilità negli ambiti territoriali come chiarisce sempre il comma 73 della Legge 107:
“ Il personale docente assunto ai sensi del comma 98, lettere b) e c),  e' assegnato agli ambiti territoriali a decorrere  dall'anno  scolastico 2016/2017”

Tutti i docenti neo-immessi nel 2015/16, a prescindere dalla fase in cui sono rientrati per l’immissione in ruolo, dovranno chiedere per l’anno scolastico 2016/17 l’assegnazione di sede definitiva con conseguente titolarità che potrà essere su una scuola specifica (immissione in fase 0 e A) o su un ambito territoriale (immissione in fase B e C), mediante la domanda di trasferimento.

I neo-immessi 2015/16 sono quindi obbligati a presentare domanda di trasferimento per il 2016/17 per non rischiare l’attribuzione d’ufficio della sede di titolarità.

Il docente neo-immesso può chiedere anche mobilità professionale (passaggio di cattedra e/o di ruolo) per l’anno scolastico 2016/17?

In base alla normativa vigente i docenti immessi in ruolo nell’anno scolastico 2015/16, non potranno chiedere passaggio di ruolo e/o  passaggio di cattedra per il 2016/17 in quanto non hanno ancora superato l’anno di prova nel ruolo di appartenenza, requisito fino ad oggi indispensabile per poter chiedere mobilità professionale.

La normativa attuale sulla mobilità professionale, così come disposta nel CCNI sui trasferimenti 2015/16, art.3 comma 1 stabilisce, infatti , che possono chiedere passaggio di ruolo e/o passaggio di cattedra “ i docenti che, al momento della presentazione della domanda, abbiano superato il periodo di prova. Gli stessi devono essere in possesso della specifica abilitazione  per il passaggio al ruolo richiesto ovvero, per quanto riguarda i passaggi di cattedra, della specifica abilitazione alla classe di concorso richiesta”

L’anno di prova si conclude il 31 agosto, quindi decisamente in ritardo rispetto ai termini per presentare le domande di mobilità che anche se non sono ancora noti, saranno  sicuramente precedenti a tale data.

Il docente neo-immesso nell'a.s. 2015/16, quindi, potrà presentare domanda di passaggio di ruolo e/o passaggio di cattedra nel 2016/17 per l’anno scolastico 2017/18.

 

 

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito