Neoimmessi, formazione online: durata, attività, portfolio professionale

di Nino Sabella
ipsef

item-thumbnail

Quali attività online devono svolgere i docenti in anno di formazione e prova (assunti da Gae e da GM)? Quando aprirà l’ambiente online Indire? Quante ore di formazione online sono previste?

Rispondiamo ai succitati quesiti, premettendo che la formazione online è gestita dall’Indire, che mette a disposizione una piattaforma dedicata, in cui ogni docente documenta, tramite un portfolio professionale digitale, le proprie esperienze formative, didattiche e di peer review.

Tempistica

L’ambiente online Indire 2018/19 aprirà nel mese di novembre.

Durata

Le attività online hanno una durata complessiva di 20 ore.

La nota del 2 agosto 2018 precisa che l’attività online “vale” un impegno di 20 ore, quasi a sottolineare che non vi è alcun controllo in piattaforma e che deve essere il docente a svolgere professionalmente le attività previste, dedicando alle medesime il tempo necessario.

Nella nota del 5/11/2015, Allegato 1, le 20 ore previste dal DM 850/2015 sono così suddivise:

  • 3 ore bilancio iniziale delle competenze;
  • 3 ore bilancio finale delle competenze;
  • 14 ore formazione online.

I bilanci delle competenze, iniziale e finale, rientrano comunque tra le attività da svolgere online, sebbene i dirigenti scolastici facciano spesso compilare il bilancio iniziale (cartaceo), prima che lo si possa fare nell’ambiente Indire. Ciò per poter stipulare con il docente in anno di prova il patto per lo sviluppo professionale.

Attività

La formazione online consiste nello svolgimento delle attività di seguito elencate:

  1. analisi e riflessioni sul proprio percorso formativo;
  2. elaborazione di un portfolio professionale che documenta la progettazione, realizzazione e valutazione delle attività didattiche;
  3. compilazione di questionari per il monitoraggio delle diverse fasi del percorso formativo;
  4. libera ricerca di materiali di studio, risorse didattiche, siti dedicati, messi a disposizione durante il percorso formativo.

La nota del 2 agosto 2018 informa che per l’a.s. 2018/19:

  • le attività on-line saranno oggetto di modifiche e semplificazioni di carattere editoriale;
  • ci saranno migliori collegamenti tra le diverse parti del portfolio e le attività in presenza;
  • i questionari online  saranno semplificati, assicurando un’interazione in tempo reale tra partecipanti alla formazione e strutture responsabili dell’organizzazione.

Portfolio professionale

Il Portfolio professionale, come suddetto, documenta le esperienze formative, didattiche e di peer review dei docenti in anno di  formazione e prova.  Si configura come il risultato conclusivo delle attività svolte in piattaforma.

Il Portfolio contiene:

  • il curriculum professionale;
  • il bilancio iniziale competenze;
  • la documentazione di fasi significative della progettazione didattica, delle attività didattiche svolte, delle azioni di verifica intraprese;
  • il bilancio finale competenze;
  • il piano di sviluppo professionale.

Il portfolio, ricorda la nota del 2 agosto 2018, sostituisce l’elaborazione di ogni altra relazione e sarò presentato di fronte al  Comitato di valutazione.

NB: quanto detto sopra riguarda gli assunti da GaE e GM 2016. I docenti ammessi al III anno FIT (dalle GMRE 2018) svolgeranno anch’essi delle attività online in un’apposita sezione dell’ambiente Indire. Ne abbiamo parlato qui . Per ulteriori informazioni sull’anno di prova dei docenti FIT leggi qui

Versione stampabile
anief
soloformazione