Anno prova e formazione neoimmessi, portfolio professionale: cosa deve contenere

di redazione
ipsef

item-thumbnail

I docenti in anno di prova e formazione, al termine del percorso svolto, sosterranno un colloquio finale innanzi al Comitato di Valutazione.

Colloquio finale

Il colloquio finale prende avvio dalla presentazione delle attività di insegnamento e formazione e della relativa documentazione contenuta nel portfolio professionale.

Anno prova e formazione, valutazione finale neoimmessi: funzioni e compiti di tutor, comitato e dirigente

Portfolio professionale

E’ l’articolo 11 del D.M. n. 850/2015 a regolamentare la realizzazione del portfolio.

Il portfolio si propone come finalità la crescita professionale di ogni docente, facendo riflettere sulle attività svolte e sulle competenze possedute, in modo da porsi nuovi obiettivi da conseguire per acquisire/potenziare le svariate competenze che caratterizzano la professione docente.

Nel portfolio confluiscono:

  • la descrizione del curriculum professionale;
  • il bilancio delle competenze iniziale;
  • la documentazione di fasi significative della progettazione didattica, delle attività svolte in classe e delle azioni di verifica intraprese;
  • il bilancio delle competenze finale e la previsione di un patto di sviluppo professionale.

In sostanza, il portfolio raccoglie tutto quanto prodotto dal neoassunto nel corso dell’anno di prova e formazione, sia per documentare le attività e le esperienze effettuate sia per riflettere sul percorso seguito, sui punti di forza e criticità e sugli sviluppi futuri.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione