Neoassunti e periodo di prova. 50 ore di formazione, il ruolo del tutor e del Dirigente Scolastico

WhatsApp
Telegram

Periodo di formazione e di prova per i docenti neo-assunti. Orientamenti preliminari per la progettazione delle attività formative per l’a.s. 2016-17

Confermato per l’a.s. 2016/17 il modello già sperimentato (a quanto pare con successo) da 90.000 docenti nell’a.s. 2015/16. Si tratta di 50 ore di formazione complessiva, considerando sia le attività in presenza – sarà favorita la didattica laboratoriale – l’osservazione in classe, il bilancio di competenze, il portfolio professionale, il patto per lo sviluppo formativo.

Alcuni di questi aspetti sono rivolti non solo ai docenti neoimmessi in ruolo, ma a tutti i docenti di ruolo, in quanto inseriti nel Piano di formazione per i docenti per il triennio 2016/18.

Particolare importanza riveste la figura del tutor, soprattutto per coloro che si accostano per la prima volta all’insegnamento. Il tutor dovrà essere preferibilmente della stessa disciplina, area disciplinare o tipologia di cattedra ed operante nello stesso plesso. In ogni ad ogni tutor non potranno essere assegnati più di tre docenti neoimmessi in ruolo.

Il Dirigente Scolastico, come già nello scorso anno scolastico, avrà un ruolo specifico nell’osservazione del lavoro del docente e dovrà visitare le classi in cui il docente è in servizio.

Il Miur suggerisce agli Uffici Scolastici la composizione di un apposito staff regionale di supporto.

La circolare del 4 ottobre 2016

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, ecco il bando. Corso di preparazione: proroga prezzo scontato 120 euro al 31 maggio