Per i neo immessi trasferiti d’ufficio su sede non sarà più previsto l’utilizzo, assegnazione provvisoria in anno di prova

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica “Chiedilo a Lalla”. Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Neo immessi trasferiti d’ufficio su sede. Lettera non più presente nel nuovo CCNI degli utilizzi

Silvia  – Stimati amici di OS, scrivo per chiedere un chiarimento rispetto alla risposta “Utilizzazione 2017/18: sarà sempre possibile chiedere conferma per la stessa scuola?” fornita ad Adriana in data 26 aprile. Mia sorella si è trovata esattamente nella stessa situazione di Adriana, cioè utilizzazione in quanto docente assunta dal 1 settembre dell’anno precedente trasferita d’ufficio su sede (lettera f. art. 2 del contratto sugli utilizzi). Tuttavia ciò le è stato possibile esclusivamente per il primo anno, cioè per l’a.s. 2014-2015 essendo lei stata assunta in ruolo a settembre 2013 (utilizzo effettivamente ottenuto per il 2014-2015). A partire dall’anno scolastico successivo all’utilizzo (cioè dall’a.s. 2015-2016) NON le è stato più possibile avvalersi della suddetta clausola. A tal proposito c’era stato risposto dal sindacato a cui ci eravamo rivolte che la possibilità di chiedere l’utilizzazione sulla base di un trasferimento d’ufficio vale soltanto per il primo anno come (testuali parole!) “contentino per aver forzatamente avuto una sede di titolarità non chiesta e quindi non gradita (d’ufficio, appunto!)”. In base alla risposta fornita ad Adriana sembrerebbe invece il contrario. Per quanti anni a partire dal trasferimento d’ufficio si può chiedere l’utilizzazione usando tale motivazione? All’infinito? In base al sindacato esclusivamente una volta, cioè soltanto per l’anno scolastico successivo, e basta. E’ così? Vorrei capire se mia sorella è stata presa in giro e, al tempo stesso, se ha ancora diritto di poter inoltrare domanda di utilizzazione. Grazie per le Vostre indicazioni!

 Assegnazione provvisoria per l’a.s. 2017/18: non potrà essere chiesta dai docenti immessi in ruolo per lo stesso anno scolastico

Giulia – Sono vincitrice del concorso 2016 per scuola Primaria, posto comune. Si suppone che verrò immessa in ruolo nella regione Piemonte entro Settembre 2017; per motivi familiari, però, ho esigenza di rimanere nella provincia di Milano in cui lavoro già da qualche anno tramite MAD. Potrò presentare domanda di assegnazione provvisoria? Esiste una conflittualità tra lo svolgimento dell’anno di prova e la suddetta domanda? Grazie anticipatamente,

 Assegnazione provvisoria per docente in anno di prova: chiarimenti

Lucia – Sono una docente di scuola primaria che,per motivi di salute ha rinviato l’anno di prova, posso, eventualmente, richiedere assegnazione provvisoria pur non avendo effettuato l’anno di prova? Grazie

 Chiedilo a Lalla

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare