Neo immessi in ruolo: novità nel corso di formazione già da quest’anno. Prove in vista delle 150.000 nuove assunzioni

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Il Miur pubblicherà tra qualche giorno la circolare per l'avvio delle attività del piano di formazione per i neoassunti dal 1° settembre 2014 o per chi, per vari motivi, non ha ancora assolto questa incombenza legata alla conferma in ruolo. Novità già da quest'anno.

Il Miur pubblicherà tra qualche giorno la circolare per l'avvio delle attività del piano di formazione per i neoassunti dal 1° settembre 2014 o per chi, per vari motivi, non ha ancora assolto questa incombenza legata alla conferma in ruolo. Novità già da quest'anno.

L'Amministrazione ha presentato ai sindacati rappresentativi una bozza di circolare relativa al piano di formazione del personale docente neo assunto per l'a.s. 2014/15, spiegando che si tratta di un documento che deve ancora essere completato.

Il modello di formazione (secondo anello dell'anno di prova, insieme al raggiungimento dei 180 giorni di servizio) rimane di 50 ore e prevede

  • una formazione obbligatoria per un numero totale di 50 ore suddivise tra condivisione del percorso formativo,
  • laboratori formativi dedicati,
  • formazione on line
  • formazione peer to peer, che servirà, con una pratica didattica accompagnata da un tutor all'interno della propria scuola ad analizzare gli aspetti culturali metodologici e didattici della propria attività, al fine di migliorarla ed effettuare proposte, anche in collaborazione con i colleghi.

La novità è che una parte di queste ore sarà denominata peer to peer, cioè pratica didattica accompagnata da un tutor all'interno della propria scuola, volta ad analizzare gli aspetti culturali metodologici e didattici della propria attività, al fine di migliorarla ed effettuare proposte, anche in collaborazione con i colleghi.

Con la circolare in corso di emanazione, gli USR avranno il compito di individuare, attraverso un bando pubblico, le scuole polo selezionate, individuate in ambito provinciale o sub provinciale, cui saranno affidati i finanziamenti e che si avvarranno di docenti di adeguata professionalità per la conduzione delle attività laboratoriali.

Un modello di formazione che i lettori di OrizzonteScuola.it avevano già potuto conoscere in anteprima attraverso il modello emiliano, già in svolgimento. Formazione insegnanti neoassunti: cosa prevede. Emilia Romagna all'avanguardia

I particolari saranno naturalmente inseriti nella circolare, ma certamente è il primo passo verso un nuovo modello di formazione per i neoassunti. Un discorso che diventerà particolarmente significativo nell'a.s. 2015/16, quando a dover essere esaminati saranno circa 150.000 nuovi docenti. 150mila assunzioni. Malpezzi: "anno di prova diventi veramente selettivo, chi entra da Gae non pensi di avere il posto fisso assicurato"

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur