Nencini (PSI): stabilizzare per settembre i precari è un dovere non una sanatoria

Stampa

“La vicenda del precariato si trascina ormai da anni e non certo per la responsabilità dei docenti, ma di un sistema di reclutamento che non funziona. Il dovere del governo e delle istituzioni è affrontare e risolvere una volta per tutte un nodo centrale per la scuola, per la dignità dei docenti che da anni vi lavorano e la salvaguardia della continuità per gli studenti”. Lo ha dichiarato ieri in aula durante il suo intervento il Presidente della Commissione Istruzione e Cultura Sen. Nencini.

“Non si tratta di sanatoria come chiarisce bene anche il Ministro Bianchi, ma riconoscere titoli e meriti di supplenti per garantire un percorso di inserimento nel mondo della scuola.

Nel frattempo si deve lavorare per un sistema di concorsi e abilitazioni regolari e continui. È lo Stato deficitario nei confronti dei docenti incaricati per anni, non viceversa. Ora dire come fa il M5S:” Che si vogliono in classe i migliori “ assume più il significato di un veto politico e non di sostanza, perchè tutti vogliamo a scuola i meritevoli, viceversa qualcuno potrebbe pensare che lo scorso anno l’ex Ministra Azzolina ha incaricato docenti non meritevoli?”.

“Mi auguro che il Presidente Draghi intervenga al più presto sul tema e la maggioranza dimostri coesione”, ha concluso.

Stampa

Concorso STEM. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype. Nuovi percorsi rapidi, mirati e intensivi