Nelle Graduatorie si valuti (oltre servizio e titoli) anche la capacità di insegnamento. Cosa ne pensi?

Di
WhatsApp
Telegram

red – La proposta giunge dal Provveditore agli studi di Vercelli, Antonio Catania, che commenta, sul quotidiano "La Stampa", le proposte avanzate da alcuni Dirigenti di gestire proprie graduatorie per assumere i docenti.

red – La proposta giunge dal Provveditore agli studi di Vercelli, Antonio Catania, che commenta, sul quotidiano "La Stampa", le proposte avanzate da alcuni Dirigenti di gestire proprie graduatorie per assumere i docenti.

L’argomento dell’intervista è l’autonomia e non si può aggirare il problema del reclutamento dei docenti.

Il Provveditore riporta il disagio di alcuni Presidi che vorrebbero scegliere personalmente gli insegnanti da assumere, altri che, addirittura, vorrebbero gestire delle graduatorie su regole autonome di reclutamento.

La domanda di Letizia Tortello, autrice dell‘articolo, è d’obbligo: Secondo lei la scuola funzionerebbe meglio?

La risposta del Provveditore è di buon senso: "Io ritengo di no", ed avanza, però, l’ipotesi di discutere sui criteri con cui si formano le graduatorie, formulando anche un’ipotesi. Perchè non valutare i docenti, oltre ad un punteggio calcolato per titoli e sevizio, anche per capacità di insegnamento?

Tu cosa ne pensi? Inviaci una mail a [email protected], oppure commenta sul Forum o sulla nostra pagina FaceBook

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur