Nelle graduatorie interne di istituto docente ultimo trasferito va in coda a neoassunti dall’ambito. Lettera

di redazione
ipsef

L’ ultima assurdità che sembra emergere dal CCNI integrativo mobilità è questa: chi ha ottenuto trasferimento per mobilità volontaria va in coda, però l’ ultimo assunto il primo settembre da ambito con chiamata diretta invece no?!

Dunque io mi trasferisco da un plesso che aveva codice meccanografico distinto da quello principale, sono l’ ultimo arrivato e in coda alla graduatoria interna, però poi unificano il plesso principale al plesso secondario, io oltre aver ingiustamente perso la continuità didattica (che se unificano non vedo perchè non dovrei mantenerla) vado in coda alle graduatorie interne. Il preside poi magari usa le graduatorie interne per assegnare ai plessi e io arrivato prima e con più punti ritorno nella sezione staccata.

Ingiusto ed assurdo, ed ancor più ingiusto ed assurdo che a decidere le nostre vite professionali sia una ministra (che inciucia con i suoi ex compagni del sindacato) messa lì dal quarto governo non eletto dal popolo, e che per giunta abbia accettato l’ incarico dopo aver detto che se vinceva il no al referendum si andava a casa e  non si sia dimessa dopo essersi inventata una laurea essendo solo diplomata!

IC e IIS unificati: mantenere il punteggio di continuità a chi l’ anno scorso si è trasferito da un plesso all’ altro

A chi l’ anno scorso si è trasferito da un plesso ad un altro di un IC unificato è giusto mantere la continuità didattica, perchè dopo l’ unificazione il trasferimento è come non ci sia mai stato. Non concedere almeno questo sarebbe l’ ennesima beffa del duo Fedeli&sindacati.

Matteo Bavassano

Versione stampabile
anief anief
soloformazione