Nella scuola di Mantova il DS ci ripensa: niente corsi sull’Islam

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La preside della scuola in provincia di Modena, che aveva organizzato corsi di arabo e cultura islamica, ha deciso di sospendere il progetto.

I corsi, aperti a tutti i bambini, sarebbero dovuti partire da domenica e avrebbero riguardato l’insegnamento dell’arabo e dell’Islam.

Molte le polemiche suscitate, finite anche in parlamento; il senatore di FI, Enrico Aimi, al Corriere di Bologna ha affermato: “Tale episodio – ha detto – deve servire da monito e non farci abbassare la guardia. Occorre stabilire con chiarezza che i locali pubblici, e in particolare quelli di una scuola, non possono essere concessi a uso e consumo di associazioni islamiche, per fare proselitismo religioso. Su questo il Ministro dell’Istruzione deve intervenire con una circolare specifica”.

Fonte

FLC CGIL Modena: “La scuola da sempre è aperta alle culture”

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione