Nella maggior parte dei paesi europei, meno del 10% dei 15enni ha un passato di immigrazione

di
ipsef

di Giulia Boffa – Secondo l’inchiesta PISA 2009, a livello europeo, la percentuale degli studenti 15enni con un passato di immigrazione (sia studenti di prima che di seconda generazione) era intorno al 9%.

di Giulia Boffa – Secondo l’inchiesta PISA 2009, a livello europeo, la percentuale degli studenti 15enni con un passato di immigrazione (sia studenti di prima che di seconda generazione) era intorno al 9%.

Nella maggior parte degli Stati europei, meno del 10% dei 15enni ha un passato di immigrazione. Una percentuale molto bassa, meno dell’1%, è stata registrata in Bulgaria, Polonia, Romania, Slovacchia e Turchia. Al contrario, il Lussemburgo è il Paese con la percentuale più alta, con circa il 40%, seguito dal Liechtenstein con circa il 30%.

In Belgio (comunità tedesche) e in spagna, la percentuale degli studenti immigrati di prima generazione era quasi 13 e 8 volte più alta di quella di seconda generazione. In entrambi i casi, ciò si può spiegare con i flussi delle recenti immigrazioni dell’ultima decade.

Dalla parte opposta, nei tre Paesi baltici, la percentuale degli studenti immigrati di prima generazione era 10 volte più bassa di quella di seconda generazione.

Versione stampabile
anief
soloformazione