Nel New jersey si studierà la “Cyber-etica”: l’uso consapevole dei social media

di Giulia Boffa
ipsef

GB – Nel New Jersey il Senato dello Stato sta per approvare una legge in base alla quale nelle scuole pubbliche si insegnerà l’ "uso responsabile" dei social media: ne parla il Corriere della Sera in un suo articolo.

GB – Nel New Jersey il Senato dello Stato sta per approvare una legge in base alla quale nelle scuole pubbliche si insegnerà l’ "uso responsabile" dei social media: ne parla il Corriere della Sera in un suo articolo.

Le lezioni riguarderanno: scopi e uso delle principali piattaforme; comportamenti online che garantiscono "cyber-sicurezza" e "cyber-etica"; possibili conseguenze negative di usi scorretti, cyber bullismo incluso; possibili responsabilità.

La nuova materia, che potrebbe chiamarsi "cyber etica", potrà servire ai ragazzi per costruire la propria reputazione online, entrare in contatto con persone nuove in maniera consapevole e magari anche trovare più facilmente un lavoro quando la scuola sarà finita.

L’educazione all’uso dei social media dovrebbe servire a contrastare la piaga del cyberbullismo. Il programma si rivolge agli studenti tra gli 11 e i 14 anni, i più entusiasti e vulnerabili in rete. Secondo una ricerca della Kaiser Family Foundation i ragazzini tra gli otto e i 18 anni trascorrono connessi 7 ore e 38 minuti al giorno.

Anche la California ha promulgato di recente una legge: "legge gomma" che dal 2014 consentirà ai ragazzi sotto i 18 anni di eliminare contenuti imbarazzanti e compromettenti postati senza troppe riflessioni.

Versione stampabile
anief
soloformazione