Nel 2010/11 gli alunni stranieri iscritti alle scuole italiane sono stati 711mila

di
ipsef

red – Ciò significa che 8 studenti ogni 100 on hanno cittadinanza italiana. Presenza maggiore a Nord e nella scuola dell’obbligo. In aumento i fenomeni di socializzazione tra alunni italiani e stranieri

red – Ciò significa che 8 studenti ogni 100 on hanno cittadinanza italiana. Presenza maggiore a Nord e nella scuola dell’obbligo. In aumento i fenomeni di socializzazione tra alunni italiani e stranieri

Secondo i dati forniti dall’Istat, oltre la metà degli studenti italiani tra i 6 e i 17 anni ha in classe compagni stranieri, il 59,3% pari a 3 milioni di studenti.

Ci sono, però, delle differenze tra le varie parti del paese. Infatti, al Centro-Nord il fenomeno riguarda il 78% degli studenti, mentre nel Sud e nelle isole non raggiunge il 33%.

Un altro fenomeno rilevato dall’Istat che riguarda la socializzazione tra alunni stranieri e italiani. Più di 1.700.000 studenti italiani tra i 6 e i 17 anni incontrano compagni di scuola stranieri al di fuori dell’orario scolastico, il 28,7%.

Differenze sostanziali tra Nord e Sud. Infatti, al Nord il fenomeno riguarda il 40% degli studenti, contro il 15,4% nel Sud e le 13,6% nelle isole.

Nel complesso tra il 2008 e il 2011 si assiste ad un aumento degli studenti italiani che hanno in classe compagni stranieri, dal 54,8% al 59 3%. La più alta incidenza si riscontra nella scuola dell’infanzia nella scuola dell’obbligo, i numeri si riducono alle superiori.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione