Nek e Telefono Azzurro nella campagna contro il bullismo: “Fiori d’Azzurro” – #NonStiamoZitti

di Giulia Boffa
ipsef

Telefono Azzurro ha diffuso i dati sul bullismo in occasione della Campagna "Fiori d'Azzurro" – #NonStiamoZitti : oltre una vittima di bullismo su tre (38%) frequenta la scuola superiore, il 30% invece la scuola media, un bullo su 5 (18%) è una ragazza.

Telefono Azzurro ha diffuso i dati sul bullismo in occasione della Campagna "Fiori d'Azzurro" – #NonStiamoZitti : oltre una vittima di bullismo su tre (38%) frequenta la scuola superiore, il 30% invece la scuola media, un bullo su 5 (18%) è una ragazza.

Sabato 18 e domenica 19 aprile Telefono Azzurro sarà presente in 2.300 piazze per rompere il silenzio che circonda le vittime di violenza e bullismo e supportare le attività delle sue helpline (1.96.96, 114 per le emergenze, 116.000 per i bambini scomparsi).

Testimonial dell'iniziativa è Nek:""Anch'io non sto zitto – dice il cantautore – con la violenza non si vince la violenza, il bullo non va picchiato, va amato e aiutato. Ho scelto di appoggiare la Campagna di Telefono Azzurro perché da anni conosco l'importantissimo lavoro che svolge questa associazione contro qualsiasi forma di violenza sui bambini". E sul bullismo aggiunge: "Se incontrassi un bullo gli direi che nessuno nasce cattivo. Al di là di tutti i nostri sbagli siamo nati per un'altra cosa. Siamo fatti per amare, nonostante noi…".

Nel biennio 2013-2014 c'è stata una crescita di oltre il 5% rispetto al periodo precedente. "Un dramma quotidiano per le vittime – osserva l'associazione – che nel 30% dei casi frequentano le scuole secondarie di primo grado, percentuale che sale al 38% per i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado. Inoltre, secondo una ricerca di Telefono azzurro-Doxa kids, nel 18% dei casi il bullismo è messo in atto da una femmina".

Per conoscere le piazze in cui sarà presente l'associazione e ricevere il "fiore del sorriso", la calancola, è possibile consultare i siti azzurro.it, nonstiamozitti.azzurro.it o chiamare il numero verde 800-090.335.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare