Natale ricco per i ricorrenti pettine: 6 nuove immissioni in ruolo grazie all’ANIEF

di Lalla
ipsef

Anief – Un bel regalo di Natale grazie all’ANIEF: le recenti sentenze ottenute presso i Tribunali del Lavoro italiani decretano l’immissione in ruolo di altri 6 nostri iscritti, docenti ancora precari, che potranno ora trascorrere le festività di Natale con la serenità di un contratto a tempo indeterminato. Gli Avvocati Fabio Ganci e Walter Miceli continuano a collezionare vittorie in favore dei lavoratori della scuola e compiono, avvalendosi della valida collaborazione dei nostri legali sul territorio, un “giro d’Italia” natalizio pieno di successi.

Anief – Un bel regalo di Natale grazie all’ANIEF: le recenti sentenze ottenute presso i Tribunali del Lavoro italiani decretano l’immissione in ruolo di altri 6 nostri iscritti, docenti ancora precari, che potranno ora trascorrere le festività di Natale con la serenità di un contratto a tempo indeterminato. Gli Avvocati Fabio Ganci e Walter Miceli continuano a collezionare vittorie in favore dei lavoratori della scuola e compiono, avvalendosi della valida collaborazione dei nostri legali sul territorio, un “giro d’Italia” natalizio pieno di successi.

Il “tour natalizio” di vittorie ANIEF parte dalla Sicilia: a Catania l’Avv. Marco Di Pietro ottiene, grazie all’impegno e alla competenza con cui svolge costantemente il suo lavoro a tutela degli iscritti ANIEF, la piena esecuzione delle ordinanze ottenute presso il medesimo Tribunale del Lavoro con la conseguente immissione in ruolo di altre due docenti che ancora versavano, per l’ostinata caparbietà del MIUR, in una situazione di insopportabile precarietà lavorativa. Da Catania a Messina il passo è breve per ottenere un nuovo successo “pettine” ANIEF, grazie al patrocinio sul territorio dell’Avv. Mario Intilisano che ci trasmette con soddisfazione la recente sentenza in cui il Giudice del Lavoro dichiara senza riserve il pieno diritto della nostra iscritta all’immediata immissione in ruolo con effetti dal 1° settembre 2010 e condanna il MIUR a 1.800 Euro di spese di giudizio.

Anche in Puglia si può festeggiare degnamente grazie all’ANIEF: l’Avv. Michele Ursini, che ci ha abituati a sentenze di pieno accoglimento a tutela dei diritti dei nostri iscritti, non smentisce la fiducia che il nostro sindacato ripone nel suo operato e ottiene dal Tribunale di Trani due nuove decisioni che danno piena ragione ai ricorrenti “pettine” e condannano il MIUR alla stipula dei contratti di lavoro a tempo indeterminato finora negati oltre al pagamento di ben 4.600 Euro in totale per le spese legali.

Presso il Tribunale di Velletri è il sempre impeccabile lavoro del prezioso Avv. Salvatore Russo a portare un dono di Natale targato ANIEF a un docente ancora precario della provincia di Roma: confermato senza riserve il suo diritto all’immissione in ruolo sin dal 1° settembre 2010 e MIUR soccombente condannato a 1.600 Euro oltre accessori per le spese legali. Dai soddisfacenti successi natalizi ANIEF nel Lazio, si passa a quelli ottenuti di recente in Toscana in cui gli Avvocati Simona Fabbrini e Antonio Senatore, con l’apprezzabile costanza e determinazione che li contraddistingue nel loro operato, ottengono ben tre sentenze positive presso i Tribunali di Arezzo e Firenze che decretano la retrodatazione giuridica delle nomine in ruolo già ottenute dalle nostre iscritte con il MIUR costretto a pagare più di 7.000 Euro di spese di giudizio.

Festività di Natale piene di serenità, dunque, per quanti si affidano con fiducia all’ANIEF e ai suoi professionisti per la tutela dei propri diritti. Per il MIUR, invece, il Natale non ha portato novità, ma sotto l’albero ha fatto trovare le solite sconfitte in tribunale e, come “cenere e carbone” della migliore tradizione, l’inevitabile condanna al pagamento di tutte le spese. 

Versione stampabile
anief anief
soloformazione