Il Natale dei supplenti si decide domani. Termine ultimo per caricare i dati degli stipendi

di Lalla
ipsef

red – Il gruppo dei Supplenti della scuola per la qualità e dignità del lavoro, che più volte ha denunciato i disagi dei supplenti senza stipendio, ricorda che "entro le ore 14 di venerdi 13 dicembre le segreterie degli istituti scolastici dovranno caricare i dati degli stipendi dei supplenti ai fini dell’"emissione speciale accessori dicembre 2013" del Ministero dell’Economia e Finanze prevista per quella data.

red – Il gruppo dei Supplenti della scuola per la qualità e dignità del lavoro, che più volte ha denunciato i disagi dei supplenti senza stipendio, ricorda che "entro le ore 14 di venerdi 13 dicembre le segreterie degli istituti scolastici dovranno caricare i dati degli stipendi dei supplenti ai fini dell’"emissione speciale accessori dicembre 2013" del Ministero dell’Economia e Finanze prevista per quella data.

Tuttavia – afferma il gruppo – numerose segreterie su tutto il territorio italiano lamentano di non poter procedere all’inserimento degli stipendi perchè "gli importi necessari sul Sicoge" (Sistema informatico di contabilità e gestione economica) o non ci sono proprio, oppure sono insufficienti per la copertura di tutti i contratti di supplenza stipulati nei mesi scorsi. Saranno probabilmente centinaia le mail di sollecito giunte in queste ultime settimane agli indirizzi di posta elettronica dei dirigenti Elisabetta Davoli e Marco Ugo Filisetti dell’Ufficio VII del Ministero di viale Trastevere. Ma rimangono da questo momento solo 36 ore di tempo per sbloccare la situazione e assegnare i fondi necessari alle scuole "sul capitolo 1230 del Piano di Riparto". Se i dirigenti del Miur non daranno risposte concrete alle segreterie scolastiche entro la giornata di domani o, al massimo, entro venerdi mattina, per gran parte dei supplenti temporanei si prospetterà un bruttissimo Natale, all’insegna di forti disagi. "

Sul gruppo dei Supplenti della scuola per la qualità e dignità del lavoro" giungono ogni giorno testimonianze drammatiche tra le quali ne trascriviamo solo una, quella dell’insegnante Erminia :  "Sto facendo una supplenza al circolo didattico Archimede di Rozzano. Ho iniziato il 26 settembre. Ad ottobre mi hanno pagato i 5 giorni di settembre e poi il nulla! In segreteria mi dicono che il MIUR non ha assegnato i soldi e la scuola non ha fondi.  Sono siciliana e sono venuta a Milano x lavorare, ma come posso vivere senza soldi? Tra affitto e tutto il resto ho finito i risparmi che avevo da parte. E’ una vergogna!"

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare