Nastrini Rossi pugliesi alla Fedeli: deroga vincolo triennale per trasferimento e assegnazione provvisoria

WhatsApp
Telegram

I Nastrini Rossi pugliesi, come abbiamo già riferito, hanno manifestato nella mattinata odierna a Bari, sotto il porticato della Regione, al fine di rivendicare il loro diritto di insegnare nella loro Terra e non al Nord, dove li ha destinati l’algoritmo ministeriale. 

In Puglia, la Buona Scuola ha fatto sì che venissero assunti al centro – nord Italia 3200 docenti, 2500 dei quali rientrati in regione grazie all’assegnazione provvisoria. Il timore è che le deroghe (per i trasferimenti e l’assegnazione provvisoria) del corrente anno scolastico non vengano più rinnovate.

“Dal primo settembre – spiega la portavoce dei Nastrini rossi pugliesi, Francesca Marsico – dovremmo partire tutti”, per questo i Nastrini Rossi chiedono alla Fedeli “di ripristinare equità e giustizia attraverso la deroga al vincolo sia per il trasferimento che per la possibilità di produrre domanda di assegnazione provvisoria nel prossimo anno scolastico”

La richiesta dei Nastrini Rossi potrebbe essere accolta nel prossimo contratto sulla mobilità, relativamente al quale domani si incontreranno Amministrazione e sindacati.

Mobilità 2017, dalla modifica dei punteggi al trasferimento da scuola a scuola al vincolo triennale. Le nostre anticipazioni

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro