Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Naspi: si può chiedere dopo supplenza di una settimana?

Stampa

Con una sola settimana di supplenza è possibile accedere all’indennità di disoccupazione Naspi? Vediamo in quali casi.

In seguito ad una supplenza di una settimana è possibile richiedere la disoccupazione?grazie

Per poter accedere all’indennità di disoccupazione Naspi è necessario essere in possesso di determinati requisiti.

Innanzitutto è necessario aver perduto involontariamente il lavoro e questo può avvenire o in caso di licenziamento o in caso di scadenza di un contratto a termine (come nel caso di una supplenza).

E’ necessario, poi, aver lavorato almeno 30 giorni effettivi nei 12 mesi che precedono l’evento di disoccupazione ed aver maturato almeno 13 settimane di contributi nei 4 anni che precedono la perdita del lavoro.

Se, quindi, nei 4 anni precedenti ha versato contributi per almeno 13 settimane (anche non continuativa) e se nell’ultimo anno ha lavorato almeno 30 giorni, anche una supplenza di una sola settimana può aprire il diritto all’indennità di disoccupazione rappresentando la perdita involontaria di un rapporto di lavoro.

Se, invece, questa è la sua prima esperienza lavorativa e non ha altri giorni lavorati e altri contributi versati, purtroppo una sola settimana di lavoro non basta per poter accedere all’indennità di disoccupazione ma potrebbe essere sommate ad eventuali altri lavori per aver diritto, in futuro, alla Naspi.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia