Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Naspi o Dis Coll per l’insegnante con contratto di collaborazione?

WhatsApp
Telegram
Pensione Quota 100 e Naspi

Quale indennità di disoccupazione spetta a chi ha avuto un contratto di collaborazione?

Anche se non tutti ne sono a conosce, l’insegnante che instaura un rapporto di lavoro con una scuola privata può vedersi presentare anche un contratto di collaborazione coordinata e continuativa al posto del contratto a tempo determinato. Rispondiamo alla domanda di una lettrice che ci chiede:

Buongiorno, date le recenti modifiche alla Naspi la mia domanda è la seguente: come insegnante con contratto di collaborazione negli ultimi due anni ma contratto annuale con cooperativa nel 2019-20, per questa estate sarà meglio fare richiesta per naspi o per dis-coll?
Cordialmente

Naspi o Dis Coll

La Naspi spetta solo per cessazione di contratto di lavoro subordinato, a termine o per licenziamento in caso di contratto a tempo indeterminato. Nel suo caso, quindi, se ha avuto un contratto subordinato con una cooperativa nel 2019/2020, poco influisce sull’indennità di disoccupazione che deve chiedere ora (l’indennità, infatti, va richiesta entro 68 giorni dalla scadenza del contratto o dal licenziamento).

Nel suo caso, quindi, se negli ultimi due anni ha lavorato solo con contratto di collaborazione non ha scelta tra le due indennità e dovrà richiedere, per forza di cose, la Dis Coll, ovvero l’indennità di disoccupazione che viene riconosciuta ai collaboratori. Si tratta sicuramente di una prestazione meno conveniente (in alcuni casi la durata è inferiore e non è prevista copertura contributiva), ma nel suo caso la Naspi non spetta.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur