Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Naspi e nuovo lavoro: se a tempo determinato si sospende o si riduce?

Stampa

Cosa accade al disoccupato che percepisce Naspi che trova nuova lavoro a tempo determinato?

Se si trova un nuovo lavoro, non sempre si perde la Naspi. L’indennità di disoccupazione è compatibile con lavoro autonomo e con lavoro subordinato con reddito inferiore ad un determinato limite.

Rispondiamo alla domanda che ci ha posto un nostro lettore:

Buongiorno sono stato assunto ininterrottamente da 5 anni fino al 31 agosto 2021.
Oggi sono in Naspi con assegno 1000 circa mensili.
Se prendo uno spezzone di poche ore (200 al mese) dal 1 ottobre con reddito presunto inferiore agli 8000 annui ho diritto a conservare la naspi se comunico reddito presunto entro 30 giorni del nuovo lavoro.
I miei dubbi sono:
1) le 8000 euro riguardano esclusivamente gli introiti del nuovo lavoro o di reddito complessivo nel anno calcolando anche quello che avevo guadagnato dal lavoro fino al 31 agosto?
2)se il nuovo lavoro ha una durata annuale e dunque sfora i 6 mesi la naspi è sicuro che si può affiancare coj la comunicazione di reddito presunto o decade su questo ci sono pareri Contrastanti.
3)quando scadrà a giugno 2022 il contratto di 200 al mese dello spezzone la naspi mi si riattiva in automatico?

Naspi e nuovo lavoro

Per rapporti di lavoro subordinato a termine la Naspi decade solo se il reddito prodotto con la nuova attività supera gli 8145 euro annui. In caso contrario l’indennità di disoccupazione si sospende o si riduce.

Per chi con il nuovo lavoro non guadagna più di 8145 euro l’anno a patto che il contratto a tempo determinato sia di durata pari o inferiore a 6 mesi, non vi è rischio di perdere la Naspi a patto che venga comunicato all’INPS l’inizio della nuova attività ed il reddito previsto ed a patto che il datore di lavoro sia diverso da quello con il quale è cessato il rapporto che ha dato origine alla Naspi.

Se all’inizio della nuova attività il lavoratore comunica all’INPS anche il reddito presunto, l’importo della Naspi si riduce;  se il reddito presunto non viene comunicato (ma il rapporto di lavoro ha durata pari o inferiore a 6 mesi e produce nell’anno redditi inferiori a 8145 euro) la Naspi viene sospesa fino alla cessazione del nuovo rapporto di lavoro.

Il reddito presunto è riferito solo ed esclusivamente da quanto deriva dalla nuova attività.

Se il nuovo lavoro ha durata superiore ai 6 mesi la Naspi decade e al termine del nuovo lavoro si potrà presentare nuova domanda di indennità di disoccupazione che tenga conto di tutti i contributi versati nei precedenti 4 anni che non hanno dato origine all’erogazione della Naspi.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione