Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Naspi e nuovo lavoro, come funziona la sospensione?

WhatsApp
Telegram

Nella vita lavorativa di una persona può succedere di perdere involontariamente il lavoro. Ma è possibile rivolgersi allo Stato per chiedere la Naspi.

La NASpI (Nuova prestazione di assicurazione sociale per l’impiego) è una indennità mensile di disoccupazione, cioè un sostegno al reddito per i lavoratori che avevano un rapporto di lavoro subordinato e hanno perso involontariamente la propria occupazione. 

Si può presentare la domanda di NASpI entro 68 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro, esclusivamente in modalità telematica attraverso il sito dell’INPS. Basta accedere con le proprie credenziali nella sezione Prestazioni e servizi>servizi, digitando “NASpI” nel campo “Testo libero” e cliccando su Naspi invio domanda. Se la domanda sarà accettata, si avrà diritto all’indennità mensile. Ma cosa succede alla Naspi, se si trova un lavoro? E’ il quesito posto da una nostra lettrice che scrive:

Buonasera,  avrei un quesito: mia nuora  era in NASPI da marzo/aprile 2023. Avendo compilato 730 per disoccupazione e lavoro del 2022, come sostituto di imposta ha messo INPS. Ad ottobre 2023, è stata assunta da un’agenzia del lavoro con contratti e proroghe di 7/15 giorni. A dicembre essendoci ferie e feste,  sicuramente, non le verrà proposta la proroga. Dovrà essere lei a riaprire la Naspi? Oppure si riaprirà in automatico. Ringrazio anticipatamente. 

Come funziona la sospensione della Naspi?

Quando si percepisce la Naspi e si trova un nuovo impegno, questa decade o viene sospesa a seconda dei casi. In caso di rioccupazione con contratto di lavoro subordinato di durata superiore a sei mesi e/o con un reddito annuo presunto superiore a 8.145 euro, la prestazione decade.

In caso di rioccupazione con contratto di lavoro subordinato inferiore a sei mesi e con un reddito annuo presunto inferiore a 8.145 euro, si ha diritto alla prestazione a condizione che venga comunicato all’INPS il reddito annuo presunto. Se si richiede il “cumulo” si potrà continuare a percepire la NASpI ridotta in misura pari all’80% del reddito presunto. In caso contrario, la prestazione viene sospesa per tutta la durata del nuovo rapporto di lavoro.

Nel caso della lettrice, l’indennità NASpI sarà solo sospesa, perché il nuovo rapporto di lavoro, sembra essere un contratto a tempo determinato e di durata inferiore ai 6 mesi. Una volta conclusosi tale rapporto di lavoro, la NASpI sospesa riprende ad essere erogata in automatico.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri