Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Naspi docente con partita Iva: c’è diritto con limiti

Stampa

A un docente con contratto a termine spetta Naspi se è anche titolare di Partita Iva?

Buongiorno, sono un insegnante con contratto dl 24 ottobre al 30 giugno. Sono titolare anche di partita Iva quale libero professionista.
Sono al mio primo incarico da docente.
Ho diritto alla naspi?
Ringrazio anticipatamente

Il lavoratore subordinato che cessa involontariamente l’attività può richiedere la Naspi anche se titolare di Partita Iva. Ci sono dei limiti da rispettare però.

Se la partita Iva non produce reddito si potrà fruire dell’intera Naspi spettante. Se l’attività autonoma produce reddito, invece, la Naspi viene ridotta di un importo pari all’80% del reddito previsto (rapportato, in ogni caso al periodo ).

Se la Partita Iva, infine, produce un reddito annuo (anche presunto) superiore ai 4800 euro lordi il diritto alla Naspi decade.

Per rispondere alla sua domanda, quindi, ha diritto alla Naspi essendo un lavoratore dipendente ma il tutto dipende da quanto le frutta l’attività autonoma che ha portato all’apertura della Partita IVA.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!