Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Naspi con maternità e allattamento: cosa succede

WhatsApp
Telegram

Cosa accade alla lavoratrice disoccupata in Naspi che deve accedere alla maternità?

Cosa succede alla lavoratrice che aspetta un bambino e sta percependo la Naspi? Spetta l’indennità di maternità? Scopriamolo rispondendo alla domanda di una lettrice:

Salve, Una volta chiesa la disoccupazione si può fare domanda di maternità successivamente  e di allattamento x allungare la retribuzione visto che sono incinta????
Grazie spero di essermi espressa in modo chiaro. 

Naspi e maternità

Alla lavoratrice spetta il congedo obbligatorio per maternità o 2 mesi prima del parto e 3 mesi dopo, oppure 1 mese prima del parto e 4 mesi dopo. Se quando si giunge a 2 mesi dal parto, però, la lavoratrice è disoccupata e sta percependo la Naspi cosa accade?

La Naspi si sospende per tutta la durata del congedo obbligatorio di maternità, per riprendere, poi, decorsi i 5 mesi in cui la lavoratrice ha percepito l’indennità di maternità. Di fatto, quindi, la lavoratrice incinta che sta percependo la Naspi ha diritto all’indennità di maternità solo se il congedo obbligatorio ha inizio prima del termine dell’indennità di disoccupazione ed in questo caso ne allunga la durata di 5 mesi.

Per quanto riguarda, invece, i permessi per l’allattamento non possono essere fruiti durante la Naspi.

Se con la sua domanda, quindi, intendeva domandare se può richiedere l’indennità di maternità  al termine della Naspi, la risposta è no, ma può richiederla durante la fruizione dell’indennità di disoccupazione a patto che il periodo di congedo obbligatorio ricada all’interno della durata della Naspi.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO