Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Naspi anticipata e nuovo lavoro: quante ne va restituita?

WhatsApp
Telegram

Quanto si deve restituire dell’anticipo Naspi se si inizia nuovo lavoro subordinato?

Per il lavoratore dipendente disoccupato che inizia attività di lavoro autonomo aprendo partita IVA è possibile richiede l’anticipo dell’indennità di disoccupazione residua in un’unica soluzione. Ma cosa succede in caso di nuova occupazione dipendente? Rispondiamo ad un nostro lettore che ci scrive:

Naspi anticipata. Se si inizia un lavoro subordinato prima della scadenza dei 2 anni, l’ indennità Naspi va restituita totalmente o solo per la quota non spettante ? Qual è la normativa in merito ?  Grazie per la Vs. risposta.

Naspi anticipata e nuovo lavoro

L’anticipo della Naspi pone un forte vincolo: nel periodo residuo di Naspi, infatti non si può accettare nuovo lavoro subordinato pena la restituzione dell’intero anticipo ricevuto. Questo perchè, essendo lo scopo dell’anticipo quello di favorire l’auto imprenditorialità per il periodo indennizzato il lasso temporale in questione deve essere dedicato solo ed esclusivamente al potenziamento del lavoro autonomo in questione.

Se nel periodo residuo indennizzato si accetta, quindi, un contratto a tempo determinato o indeterminato a dover essere restituita, infatti, sarà l’intera somma ricevuta a titolo di anticipo. E non solo la quota riferita ai mesi di lavoro subordinato. A prevederlo la circolare INPS numero 94 del 12 maggio 2015 in cui l’istituto chiarisce che “Il lavoratore che instaura un rapporto di lavoro subordinato prima della scadenza del periodo per cui è riconosciuta la liquidazione anticipata della NASpI è tenuto a restituire per intero l’anticipazione ottenuta, salvo il caso in cui il rapporto di lavoro subordinato sia instaurato con la cooperativa della quale ha sottoscritto una quota di capitale sociale.”.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Gli Istituti Tecnici Superiori (ITS) sono un’opportunità professionale anche per gli insegnanti. Tutte le informazioni qui e su TuttoITS.it