Naspi, alcuni precari segnalano: “Non posso inoltrare la domanda perchè non riesco ad accedere alla piattaforma Inps”

WhatsApp
Telegram

Sono diversi i precari della scuola che segnalano problemi ad accedere alla piattaforma online dell’Inps per inoltrare la domanda di disoccupazione Naspi. 

Ci scrive direttamente una lettrice: “sono una precaria della scuola con contratto scaduto il 30 giugno scorso. Faccio presente che il sito dell’INPS attraverso cui inoltrare la domanda NASPI non funziona da due giorni, per cui non è possibile inoltrare la domanda di sussidio“.

Sui social anche altri lavoratori della scuola scrivono: “C’è qualcuno che è riuscito a iniziare e completare la domanda di Naspi dal sito Inps? Da ieri a ogni ora (anche di notte) non funziona

Io ho avuto problemi per tutta la giornata di ieri. Alle 4.30 mi sono svegliata e ci ho provato riuscendoci“;

Ho iniziato la procedura ieri mattina e solo stamattina alle 7.30 sono riuscita ad inviarla (con fatica). Non sono riuscita a scaricare la ricevuta perché il sito ha ripreso ad impallarsi“;

Dunque, come si può vedere, in molti dopo tanta fatica sono riusciti a caricare i documenti e inviare la domanda. Altri ancora no. A quanto pare si tratta di un problema della piattaforma, forse un sovraccarico di utenti connessi contemporaneamente.

Il nostro consiglio è tentare di collegarsi in diversi momenti della giornata e magari perchè no, provare a tarda sera o proprio durante la notte. In caso di problemi continui vi invitiamo a contattare l’assistenza Inps.

Tra le categorie dei soggetti che hanno diritto alla NASpI, rientrano, in particolare, coloro a cui scade il contratto a termine.

Per poter accedere al beneficio, i requisiti indispensabili sono:
– lo stato di disoccupazione (ai sensi dell’art. 1, comma 2, lettera c, del D.Lgs. 21 aprile 2000, n. 181);
– aver versato almeno 13 settimane di contributi nei 48 mesi (quattro anni) precedenti l’evento di disoccupazione.

La presentazione dovrà avvenire al termine del contratto e comunque entro 68 giorni dalla cessazione, pena la perdita del diritto all’indennità.

L’indennità di disoccupazione NASpI spetta a partire:
– dall’ottavo giorno successivo alla data di cessazione del rapporto di lavoro, se la domanda viene presentata entro l’ottavo giorno;
– dal giorno successivo alla presentazione della domanda, se presentata dopo l’ottavo giorno successivo alla cessazione, ma entro i termini di legge.

Di norma, i contratti scolastici terminano alla scadenza del 30 giugno: le domande possono essere presentate pertanto dal 1° luglio.

Leggi anche Naspi precari scuola 2023: come e quando presentare domanda, requisiti e nuovi importi

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri