Nasce PVMScuola: da missionari a professionisti, organizzati per passione

di Lalla
ipsef

comunicato PVMScuola – La scuola è profondamente cambiata negli ultimi anni.Ogni giorno agli  insegnanti, ai dirigenti e a tutti gli operatori del sistema scolastico sono richieste competenze nuove e sempre più complesse, per acquisire le quali i più tentano di attrezzarsi come possono, con sacrificio personale e quasi sempre sull’onda dell’emergenza. Occorre operare un cambio di paradigma, un salto di qualità.

comunicato PVMScuola – La scuola è profondamente cambiata negli ultimi anni.Ogni giorno agli  insegnanti, ai dirigenti e a tutti gli operatori del sistema scolastico sono richieste competenze nuove e sempre più complesse, per acquisire le quali i più tentano di attrezzarsi come possono, con sacrificio personale e quasi sempre sull’onda dell’emergenza. Occorre operare un cambio di paradigma, un salto di qualità.

E’ necessario

  • definire  profili professionali calibrati  sugli specifici bisogni della scuola e dei territori
  • introdurre un portfolio del docente e del dirigente – ispirato al Curriculum Europeo e all’EQF – che riassuma le competenze acquisite e segua il suo titolare dentro e fuori il mondo della scuola.

E’ necessario che non solo le competenze formali, ma anche quelle non formali e informali siano

  • attestate
  • certificate
  • valorizzate

E’ necessario, inoltre, che alla valorizzazione delle competenze professionali si associ un riconoscimento economico che, nel caso del docente, affianchi ed integri nella progressione di carriera il criterio dell’anzianità.

E’ a partire da queste considerazioni che un gruppo formato da docenti e dirigenti ha sentito l’esigenza di creare un’officina delle idee, un luogo dove confrontarsi, ragionare insieme sui profili e sui bisogni professionali.

Da qui è nata PVMScuola, una nuova associazione professionale, in cui l’acronimo sta per Public Value Management, cioè Gestione del Valore Pubblico.

PVMScuola si è voluta dare un obiettivo nuovo: far emergere le competenze dalle buone pratiche condivise, per riconoscerle, valorizzarle e moltiplicarle in una logica di rete.

E lo ha voluto fare in una prospettiva del tutto nuova, unendo fin dal suo atto costitutivo le forze di dirigenti e docenti, che insieme hanno stilato la “carta d’identità”, insieme il manifesto programmatico, insieme hanno intravisto un orizzonte ambizioso, fondato sulla convinzione profonda

  • che quelle del docente e del dirigente scolastico siano figure di alta professionalità sociale
  • che le professioni scolastiche debbano tornare ad essere attrattive per le nuove generazioni
  • che dalla valorizzazione di tali professioni passi la rivoluzione copernicana in grado di rimettere equità e merito al centro del sistema Paese, avviandone la ripresa economica e la rinascita culturale.

Non saremo soli in questo percorso: siamo parte di un sistema di rete molto più ampio le cui importanti e molteplici connessioni ci supportano nel processo di crescita e di evoluzione. In questa logica, abbiamo cercato e ottenuto la disponibilità di un gruppo di esperti ad orientare le nostre scelte, tutte figure di grande spessore culturale e autorevolezza, a cui siamo grati per aver accettato di entrare a far parte del nostro Comitato Scientifico.

Per chi volesse saperne di più, invitiamo a visitare il nostro sito ufficiale:  www.pvmscuola.it

Versione stampabile
anief
soloformazione