Nasce l’Erasmus italiano: un anno di studi in un altro ateneo. Stanziati 8 milioni per i prossimi 2 anni in Legge di Bilancio

WhatsApp
Telegram

Prende forma il progetto dell’Erasmus italiano, una rivoluzione nel panorama accademico nazionale. Grazie all’apporto di fondi nazionali, previsti dalla legge di bilancio, si prospetta una nuova era di mobilità studentesca all’interno del territorio italiano.

Con una dotazione iniziale di 3 milioni per il 2024 e 5 milioni per il 2025, il Ministero dell’Università mira a incentivare gli atenei italiani ad adottare il decreto ministeriale sull’autonomia didattica, promuovendo così lo scambio di studenti tra le diverse istituzioni del Paese.

L’iniziativa, che prende il via nell’anno accademico 2023-2024, offre agli studenti l’opportunità di trascorrere un semestre o più in un altro ateneo italiano, con l’obiettivo di ampliare la propria formazione e approfondire argomenti specifici non trattati nell’ateneo di provenienza. Questo rappresenta un notevole passo avanti verso un percorso accademico personalizzato, che risponde alle esigenze formative dei singoli studenti, contribuendo a creare un’offerta formativa più ricca e diversificata.

Al centro del progetto c’è la creazione di una rete universitaria che permetta di comparare i crediti formativi e facilitare gli scambi tra gli atenei. Il tema dei CFU sarà al centro delle discussioni tra le diverse università, che dovranno trovare accordi per garantire una mobilità efficace e proficua. L’obiettivo è anche quello di promuovere la mobilità interdisciplinare, ampliando l’offerta formativa e potenziando l’interazione tra le diverse aree di studio.

Le università di Bergamo e Reggio Calabria hanno già aderito al progetto, inaugurando un programma pilota focalizzato sulle lauree magistrali in Ingegneria e Scienze della Formazione Primaria. Con il tempo, l’obiettivo è estendere l’iniziativa a tutti gli altri dipartimenti, incoraggiando una partecipazione più ampia.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri