Nasce il Portale per l’Analisi Sociale (PAS): all’interno anche informazioni sul finanziamento PON inclusione 2014-2020

WhatsApp
Telegram

In coerenza con quanto previsto dal PON Inclusione 2014-2020, con particolare riferimento all’Asse 3 e all’azione 9.3.9 “Implementazione del Sistema Informativo delle prestazioni e dei bisogni sociali”, il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, con il supporto di ANCI e INVITALIA e in collaborazione con l’INPS, ha coordinato le attività necessarie alla realizzazione del Portale per l’Analisi Sociale (PAS). Lo comunica l’Inps con il Messaggio del 3 agosto 2023.

Il Portale è disponibile sul portale internet dell’Istituto al seguente percorso: “Dati e bilanci” > “Portale per l’Analisi Sociale (PAS)” o direttamente attraverso al link: https://servizi2.inps.it/servizi/CruscottoPAS/Home/.

Possono accedere al Portale per l’Analisi Sociale il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, il Ministero dell’Economia e delle finanze, l’INPS, le Regioni, le Province autonome, gli Ambiti territoriali sociali (ATS), i Comuni associati e singoli, gli altri Enti erogatori di prestazioni sociali (ad esempio, le università, gli enti per il diritto allo studio, gli enti per l’edilizia residenziale pubblica, le Casse professionali, ecc.); l’accesso al Portale è disciplinato secondo specifiche profilazioni, in modo da consentire la consultazione dei dati da parte di ciascun utente al solo dominio di proprio interesse.

Messaggio Inps 

All’interno del Portale per l’Analisi Sociale sono inoltre rese disponibili agli utenti:

  • informazioni sul finanziamento PON inclusione 2014-2020;
  • specifiche indicazioni per la comprensione delle regole sottostanti i contenuti informativi disponibili nei diversi quadri e indicatori;
  • linee guida per l’utilizzo del Portale;
  • video pillole illustrative delle modalità di navigazione e delle funzionalità disponibili nel Portale per l’Analisi Sociale.

WhatsApp
Telegram

MAD: Graduatorie GPS esaurite, iniziano le nomine. Voglioinsegnare.it