Nasce Condicio.it, un progetto sulla disabilità

di Giulia Boffa
ipsef

Red – La FISH, costituita nel 1994, è una organizzazione  cui aderiscono alcune tra le più rappresentative associazioni impegnate, a livello nazionale e locale, in politiche mirate all’inclusione sociale delle persone con differenti disabilità.

Red – La FISH, costituita nel 1994, è una organizzazione  cui aderiscono alcune tra le più rappresentative associazioni impegnate, a livello nazionale e locale, in politiche mirate all’inclusione sociale delle persone con differenti disabilità. Assume come manifesto ideale del suo agire i principi della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, ratificata dall’Italia con la Legge 18/2009, e in questo atto internazionale l’aspetto di conoscenza e monitoraggio delle condizioni di vita delle persone con disabilità è centrale.

L’impegno della Fish ha bisogno per esplicitarsi di conoscere e monitorare le condizioni di vita dei portatori di disabilità. Nasce da questa necessità un nuovo strumento che ha come slogan "Raccontiamola giusta". È da queste premesse che parte il progetto Condicio.it che da sabato scorso si è concretizzato in un sito già fruibile e utilizzabile.

Condicio.it offre il suo apporto proprio nella direzione della conoscenza: raccogliere e analizzare le fonti esistenti utili a delineare le condizioni di vita delle persone con disabilità in Italia. Il tentativo di Condicio.it è di raggruppare le fonti con una indicizzazione razionale ed efficace che semplifichi e renda così efficace la ricerca.

Il sito, inoltre propone schede di sintesi per argomenti, soprattutto quelli di maggiore impatto sulla quotidianità delle persone, per agevolare ulteriormente conoscenza e coscienza delle reali condizioni di vita delle persone con disabilità. Tra i temi, per esempio, si trova "scuola e formazione", "lavoro/occupazione", ma anche "lavoro di cura" o "Impoverimento e povertà", mentre non mancano i Focus dedicati per esempio al Fondo nazionale per le Politiche sociali e a quello per le non autosufficienze, come pure al capitolo "Colf e badanti".

Ma tutto ciò è solo un primo passo verso traguardi più ambiziosi: le ricerche troppo spesso non partono dalla prospettiva del diritto all’inclusione, dai diritti umani, dalla non discriminazione. È anche evidenziando contraddizioni e carenze informative che la FISH, adesso anche attraverso Condicio.it, potrà condizionare le rilevazioni e le ricerche future, ma anche elaborare i propri Rapporti sulle condizioni di vita delle persone con disabilità.

Il direttore responsabile di Condicio.it è Daniela Bucci, sociologa e ricercatrice che da tempo collabora con FISH. Il coordinatore editoriale è Carlo Giacobini.

Versione stampabile
anief
soloformazione